Unimpresa e Gruppo Cariparma Crédit Agricole insieme per le PMI

Unimpresa – Unione Nazionale di Imprese e Gruppo Cariparma Crédit Agricole hanno firmato oggi una convenzione per supportare le attività delle piccole e medie imprese con finanziamenti agevolati destinati a sostenerne la crescita, gli investimenti e i progetti di internazionalizzazione. Unimpresa e Gruppo Cariparma Crédit Agricole garantiscono in questo modo alle PMI che operano nei…

fisco

Fisco. Unimpresa, 4 aziende su 5 in ritardo con pagamenti F24

Allarme rosso sui pagamenti fiscali: quattro aziende si cinque sono in ritardo sui versamenti fiscali effettuati con il modello F24 predisposto dall’agenzia delle Entrate. Questa la stima di Unimpresa sulla base delle informazioni raccolte nei giorni scorsi attraverso le sedi territoriali, dopo la scadenza del 16 febbraio scorso, ultimo giorno utile per parecchi pagamenti fiscali, contributivi e…

equitalia

Milleproroghe. Unimpresa, ok rate cartelle Equitalia ma serve soluzione strutturale a questione fiscale 

“La conferma della rateizzazione delle cartelle esattoriali di Equitalia, che dovrebbe trovare spazio nel decreto milleproroghe, è una buona notizia e va accolta positivamente in quanto rappresenta una boccata d’ossigeno per i contribuenti in difficoltà. Tuttavia speriamo che questo rinvio sia l’ultimo: auspichiamo infatti una soluzione strutturale alla questione fiscale con un piano, da parte…

statistiche

Pil. Unimpresa: dati Istat confermano timori pmi, per 3 su 5 ripresa è miraggio

La variazione acquisita per il pil italiano 2015 pari al -0,1% annunciata dall’Istat conferma i timori delle micro, piccole e medie imprese del nostro Paese, convinte che per quest’anno non si intravede alcuna prospettiva concreta di miglioramento né indicazioni particolarmente positive. Così il centro studi di Unimpresa commenta le indicazioni Istat secondo cui la variazione…

paolo-longobardi

Popolari. Longobardi, indagine Consob dimostra che tempi riforma sono sbagliati

“L’indagine avviata dalla Consob, che sospetta movimenti anomali sui titoli quotati delle banche popolari in corrispondenza dell’approvazione della riforma da parte del consiglio dei ministri del 20 gennaio scorso, dimostra che quantomeno i tempi dell’intervento normativo sono sbagliati: non servono norme frettolose in un comparto che, nel suo complesso, funziona”. Lo dichiara il presidente di…