Home Organismi Ocse: resta rischio recessione Usa

Ocse: resta rischio recessione Usa

Condividi

Con l’accordo sul fiscal cliff «per ora è stato evitato il rischio di un collasso fiscale che avrebbe portato l’economia Usa in recessione, ma è un rischio solo rinviato». È il parere di Pier Carlo Padoan, capo economista dell’Ocse, secondo cui «un piccolo effetto recessivo in ogni caso ci sarà, perchè l’ammontare del taglio di bilancio implicito in queste misure rimane parziale» e «il ciclo economico americano continuerà a essere debole, con ripercussioni globali».. In una intervista su Rai Radio 1, Padoan ha spiegato che «le decisioni sono rinviate di due mesi e questo aggiunge incertezza a incertezza, e l’incertezza ha un costo. Le decisioni di investimento dei privati vengono rinviate e questo significa che il ciclo economico americano continuerà a essere debole, con ripercussioni globali».