Home Organismi Monti bond in bilico, Mps scricchiola in Borsa

Monti bond in bilico, Mps scricchiola in Borsa

Condividi

Mps realizza la performance più debole tra i titoli del comparto bancario, dopo l’exploit della vigilia (+7% circa). L’istituto senese guadagna lo 0,32%, mentre il Banco Popolare avanza del 2,6%, Bpm del 2,5%, Unicredit del 2,3%, Ubi del 2,4% e Intesa Sanpaolo dell’1,9%. Il mercato è in attesa di novità sulle modifiche ai Monti Bond introdotte la scorsa settimana e bocciate ieri dalla commissione finanze del senato. Tali modifiche, che potrebbero essere ripresentate oggi, sono importanti poichè permetteranno a Mps di adottare modalità di pagamento più flessibili ai Monti bond, allontanando una nazionalizzazione della banca (in due anni lo Stato potrebbe superare il 20%) ed evitando cambiamenti improvvisi nell’azionariato. Nel dettaglio, le novità riguardano la proroga di un mese al 31 gennaio del termine per l’emissione dei Monti bond che verranno sottoscritti dal Tesoro, la possibilità per Mps di pagare gli interessi e rimborsare il debito emettendo altri Monti bond e l’emissione di azioni a prezzo di mercato in caso di perdita di esercizio.