Home Organismi Domani parte il test del redditometro. Come difendersi dal fisco

Domani parte il test del redditometro. Come difendersi dal fisco

Condividi

Domani parte il test del redditometro. Martedì 20 novembre debutta il “redditest” Dopo mesi di attesa e di sperimentazione, l’agenzia delle Entrate fa cadere il velo sul redditest, il nuovo redditometro, che martedi’ 20 verra’ presentato ufficialmente. Si parte, per ora, con il programma a disposizione dei contribuenti, che potranno sperimentare il proprio grado di fedelta’ fiscale verificando se il reddito che intendono dichiarare e’ effettivamente in linea con il tenore di vita. Alla fine apparira’ una luce verde se c’e’ coerenza tra reddito e spese o una luce rossa nel caso in cui ci si e’ tenuti un po’ troppo bassi. Tutto rimarra’ nelle quattro mura domestiche perche’ il fisco non conoscera’ i valori indicati dal contribuente per l’autodiagnosi. Eppure la logica che sta dietro tutto il meccanismo – ricerca della compliance e quindi soprattutto sulla prevenzione – impone di cambiare rotta sulla certificazione e sulla ricostruzione delle spese effettuate. Cosi’ per superare la prova del redditest bisogna entrare nell’ottica di annotare, archiviare, conservare scontrini, fatture, quietanze di pagamento, bollette.