Home Algeria

Algeria

Unimpresa Algeria

 

Boukhari Mohamed
Boukhari Mohamed

tunisiaBoukhari Mohamed 

05 Rue ABANE REMDANE
Algiers – ALGERIA-
Cell Algeria +213 661 55 29 59
Fixed Algeria +213 21 74 65 66
boukhari.m@investoverseas.xyz

Taleb Driss
Cell Algeria +213 660 84 27 16
Fixed Algeria +213 21 74 65 66
taleb.d@investoverseas.xyz

Amministrazione
05 Rue ABANE REMDANE
Algiers – ALGERIA-
Fixed Algeria +213 21 74 65 66
administration@investoverseas.xyz
www.investoverseas.xyz

 

SERVIZI

Supporto per la creazione di investimenti stranieri e di consulenza finanziaria e fiscale alle imprese per progetti di investimento e commerciali:
• Identificazione delle opportunità di business
• Studi di mercato e Viabilità finanziari
• rappresentanza di aziende
• Identificazione delle fonti di finanziamento e studi di ingegneria finanziaria
• valutazioni aziendali
• acquisizioni

Supporto per lo sviluppo:
• riforme istituzionali
• Pianificazione e Strategia
• assistenza e consulenza
• Impatto di Studi Economici e Sociali

Sviluppo del settore privato:
• Privatizzazioni
• Strategia di sviluppo
• Domiciliazioni Ufficio
• Ratings
• Acquisizioni

 

Scheda Paese

INFO GENERALI

tunisiamap

Nome Ufficiale: Repubblica democratica popolare di Algeria
Capitale: Algeri
Principali località: Oran, Constantine, Annaba, Tlemcen, Ouargla, Setif, Béjaïa, Mostaganem, Biskra.
Superficie: 2 381 741 km²
Littorale: 1600 km
Posizione: Nord Africa – Coordinate 28 ° 00 N, 3 ° 00 E
Frontiere Paese: Tunisia, Mali, Niger, Libia, Marocco, Mauritania, Sahara Occidentale
Clima: clima mediterraneo, nel nord, clima desertico nel sud
Fuso orario GMT + 1
Lingua ufficiale: araba, lingue comunemente usate: tamazight, francese, inglese
Codice telefonico: +213
Codice nazionale dei domini: .DZ
Religione: sunnita
Valuta: Dinaro algerino (DZD)
Popolazione: 40,4 milioni di abitanti (gennaio 2016)
densità media: 16,08 inhab./km2
Distribuzione della popolazione per età: Meno di 19 anni: 39% – Tra il 19 e 64 anni: 56% – Più di 65 anni: 5%

ECONOMIA

Le cifre

• 51,5 miliardi di dollari di importazioni nel 2015 (durante i primi 9 mesi dell’anno).
• 262 miliardi di investimenti pubblici per il periodo 2015-2019.
Disponibilità di importanti risorse naturali:
• 18 ° più grande produttore di petrolio
• 12 ° più grande esportatore di petrolio
• 15 ° posto delle riserve accertate di petrolio mondiali
• 3 ° e 5 ° produttore esportatore di gas
• 3 ° fornitore di gas naturale nell’Unione europea
• 7 ° posto nel mondo in termini di risorse di gas comprovate
• 4 ° fornitore di energia totale per l’Unione europea
• 4 ° potenza economica del mondo arabo come l’Organizzazione araba per garanzia degli

Investimenti
• 2 ° più grande detentore di riserve di valuta estera dopo l’Arabia Saudita
• 3 ° più grande detentore di riserve d’oro della regione MENA dopo l’Arabia Saudita e Libano
• Il meno indebitato dei 20 paesi della regione MENA
• Potenziale solare: – 3000 ore di sole all’anno
• Altre risorse minerarie: fosfati, zinco, ferro, oro, uranio, tungsteno, caolino, silicio … ecc

La stabilità economica
• PIL: Valore del Prodotto Interno Lordo dell’Algeria ha raggiunto nel 2014, 17,731 mdsDA (221 miliardi de dollari) rispetto 16.570 MDS DA (196 miliardi de dollari) nel 2013.
• Tasso di Crescita reale del PIL: 4% nel 2014 rispetto 2,8% nel 2013 (Fonte ONS)
• Riserve di cambio: 185,273 miliardi di dollari en 2014 rispetto 194 miliardi di dollari nel 2013.

Politiche ambiziose di sviluppo e strategie settoriali
• La nuova politica rinascita industriale mettendo in evidenza 12 settori strategici, vale a dire l’acciaio e lavorazione dei metalli, leganti idraulici, elettrodomestici e per la casa, chimica industriale, la meccanica e la produzione farmaceutica automobilistica, aerospaziale, costruzione e riparazione navale, tecnologia avanzata, la trasformazione alimentare, tessile e abbigliamento, cuoio e prodotti in legno, legno e industria del mobile, nonché di outsourcing.
• il Master Plan per lo sviluppo del turismo.
• agricoltura e il programma di rinnovamento rurale.
• un programma di energia rinnovabile (solare, termica ed eolica) per la produzione di 22 000Mw entro il 2030.
• Piano di sviluppo delle attività di pesca e acquacoltura entro il 2025.

L’accesso ai mercati regionali
• posizione geostrategica per vicinanza al continente europeo, africano e mercati arabi.
• 7 mercati di frontiera (Tunisia – Libia – Niger – Mali – Marocco – Sahara Occidentale – Mauritania)
• L’adesione all’accordo di zona di libero scambio arabo
• Firma in prospettiva dell’accordo di associazione con l’Unione europea
• L’adesione in prospettiva nella World Trade Organization.

Infrastrutture funzionale e moderno, in conformità con gli standard internazionali
• Strade: 112,039 km di strade e autostrade (rete 40th Mondo, 3 ° in Africa) tra cui 29,573 mila chilometri di strade nazionali.
• Aeroporti: 36 aeroporti, di cui 16 internazionali.
• Ferrovie: 3.973 km di km di ferrovie, di cui elettrificata una piccola parte. Sviluppo previsto 2016/2017, la lunghezza della rete ferroviaria raggiungerà oltre 6.000 km
• Porte: 45 infrastrutture marittime di cui 11 porti commerciali, due porte di petrolio, 31 porti di pesca, una marina e 2.200 semafori marittimi.

Trasporti:
– Metro ad Algeri con una lunghezza di 9,5 km, con tre prolunghe con una lunghezza totale di 9,4 km in corso.
– 3 tram (Algeri, Orano e Costantina), e 04 in corso di realizzazione (Ouargla, Sidi Bel Abbes, Sétif).

Una forza lavoro qualificata, giovane e competitiva
– 5,5% del PIL per l’istruzione
– 6,24% del bilancio di funzionamento dello Stato per l’istruzione superiore
– Tasso di alfabetizzazione 86%
– 63,6% dei tempi di formazione popolazione algerina anno
– 96% di iscrizioni alla scuola
– 1,5 milioni di studenti, tra cui 35.000 registrati nel campo della formazione di dottorato e 90000 in aree tecniche.
– 2 500 000 laureati dal 1962, provenienti da 97 università, 10 centri universitari, 20 scuole nazionali, 7 scuole normali, 12 scuole preparatorie
– Quasi 643.700 iscritti nella formazione professionale che 200.000 (media) si laurea da 1213 stabilimenti (istituti e centri)
Produzione competitiva. Fattori/costi:
• Gas naturale: 0,21 a 0,40 euro / therm
• Elettricità: da 1 a 4 centesimi di euro / kWh, in media

• Stipendio: 180-900 euro (il salario minimo è fissato a 180 euro)
• Benzina Super 0,20 euro / L Gas Oil 0,16 euro / l

Incentivi per gli investimenti
• Incentivi fiscali importanti, fino a 10 anni di esenzione, a seconda della posizione e le dimensioni del progetto.
• il rimborso parziale o totale delle spese relative alle infrastrutture funziona nel quadro del regime di deroga.
• Riduzione del contributo dei datori di lavoro alla sicurezza sociale per l’assunzione di giovani in cerca di lavoro.
• La concessione di terra, di comune accordo, per periodi di 33 anni rinnovabili e dando origine agli stessi diritti di proprietà derivanti dalle vendite.
• sconti sul prezzo del canone di locazione sul territorio e beni acquisiti nel quadro della realizzazione dell’investimento
• Le esenzioni fiscali per tutta la durata del progetto per l’esportazione di progetti.
• Esenzione temporanea per 5 anni, delle imposte aziende benefici (IBS), imposta sul reddito globale (IRG) e imposte sul fatturato e il 3% di bonus del tasso di interesse sui prestiti bancari concessi agli investimenti in determinate attività all’interno dei settori industriali in acciaio e metallo , sistemi idraulici e le apparecchiature elettriche, chimica industriale, meccanica e farmaceutici automotive, aerospaziale, navale e riparazione, tecnologia avanzata, di trasformazione alimentare, tessile e abbigliamento, cuoio e derivati, legno e industria del mobile.
• Esenzione dall’IVA, dazi doganali, tasse di effetto equivalente o di qualsiasi altro onere per le attrezzature necessarie per gli investimenti da parte delle imprese industriali nel campo della ricerca e sviluppo.
• Riduzione del 50%, le società di benefici fiscali (IBS) o Imposte sul reddito globale (IRG), nel diritto comune per persone fisiche e giuridiche, l’attivazione e fiscalmente domiciliati nel wilaya di Illizi, Tindouf, Tamanrasset e Adrar, e questo per un periodo di 5 anni dal 1 ° gennaio 2015.
• Supporto da parte della Pubblica Amministrazione del Tesoro, degli interessi bancari per investimenti effettuati dalle imprese industriali per l’acquisizione della tecnologia e maestria per migliorare il tasso di integrazione industriale dei propri prodotti e la competitività.
• Estensione fino al 31 dicembre 2019, l’applicazione del tasso di riduzione del dazio doganale sugli acquisti di attrezzature per gli standard e nell’ambito della modernizzazione e riqualificazione nell’ambito del “Piano di Qualità Turismo Algeria” – Elenco delle attrezzature e arredi in questione è determinato dal decreto interministeriale del 2 marzo 2014.
• Riduzione degli oneri di contributo alla sicurezza sociale (reclutamento di giovani in cerca di lavoro)
o Sud: 56% a 80% o Highlands e Sud: 72% al 90%

Le opportunità di finanziamento attraverso le banche pubbliche
• Tasso di interesse del 3,5%
• Bonus del 2% che può variare da 4,5% (in progetti turistici nel Sud)
• Una rete di 29 banche e istituzioni finanziarie, tra cui:
* 14 privati e pubblici 6 e 9 istituti finanziari
* 7 373 100 miliardi di dinari di credito per l’economia
• L’esistenza di Società di leasing
• Disponibilità dei fondi di investimento
• Partecipazione FNI al 34% in grandi progetti
• 5 fondi di investimento che coprono tutto il territorio fino alla partecipazione del 49% nel capitale di piccole e medie imprese
• Possibilità per l’uso delle istituzioni finanziarie garanzie: Garanzie Fondo crediti d’investimento FGAR

Una protezione intensificata per gli accordi di arbitrato internazionale
• L’adesione a convenzioni internazionali per la tutela degli investitori, in relazione alle garanzie e arbitrato internazionale;
• Firma di 48 accordi e gli accordi bilaterali sulla promozione e la protezione reciproca degli investimenti.

Allegati

pdf-iconCdCS Algerie 2016-2020 (PDF 1 MB)

pdf-iconPar Pays-Conventions_et_Accords_internationaux_signes_par_l_2_ver_finale (PDF 3 MB)

pdf-iconl’algerie dans l’obligation de presenter des projets au fem (PDF 32 Kb)

Links

http://portail.cder.dz/spip.php?article4565