Home Organismi Mps, Fiamme Gialle in Bankitalia

Mps, Fiamme Gialle in Bankitalia

Condividi

Sequestrati 1,8 miliardi a Nomura. Mussari indagato per truffa e usura. I pm di Siena che stanno indagando sul caso Mps e la Guardia di Finanza sono da questa mattina nella sede di Via Nazionale di Bankitalia. Secondo quanto si apprende da fonti finanziarie si tratta di un’operazione svolta «in piena collaborazione» con Palazzo Koch. Su disposizione della procura di Siena il nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza ha in corso di esecuzione a Siena, Roma, Milano, Bologna e Catanzaro un sequestro preventivo emesso d’urgenza nei confronti di Banca Nomura International per complessivi 1,8 miliardi di euro, di cui 88 milioni costituiti da commissioni occulte percepite da Nomura, e 1,7 miliardi di euro depositati da Mps in favore di Nomura a titolo di garanzia sul finanziamento ricevuto da quest’ultima. Oltre agli 1,8 miliardi a carico di banca Nomura la Gdf ha sottoposto a sequestro preventivo anche 2,3 milioni di euro a carico dell’ex presidente di banca Mps Giuseppe Mussari, 9,9 milioni di euro a carico dell’ex dg di Banca Mps, Antonio Vigni, 2,2 milioni di euro a Gianluca Baldassarri, ex capo Area Finanza di Bmps. Sequestrati anche tutti i contratti in essere tra Bmps e Nomura relativi alla cosiddetta operazione Alexandria. Il sequestro è stato disposto, spiega la procura di Siena, a fini impeditivi e a fini di confisca per equivalente in relazione al reato di usura aggravata e di truffa aggravata commessa ai danni di Banca Monte dei Paschi di Siena.