Home Organismi I ristoranti italiani non sono più pieni

I ristoranti italiani non sono più pieni

Condividi

Soffrono le imprese del settore del commercio e della ristorazione: nel quarto trimestre 2012 il fatturato (a valori correnti, Iva esclusa) delle imprese piemontesi del commercio e della ristorazione ha registrato un calo dello 0,5% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. La flessione è maggiore se valutata al netto dell’inflazione: nel periodo ottobre-dicembre 2012, infatti, i prezzi in Piemonte sono cresciuti del 2,6% rispetto al corrispondente periodo del 2011. È quanto emerge dall’indagine congiunturale sui settori del commercio e della ristorazione, realizzata da Unioncamere Piemonte in collaborazione con gli Uffici studi delle Camere di commercio provinciali. La rilevazione è stata condotta nei mesi di gennaio e febbraio 2013 con riferimento ai dati del periodo ottobre-dicembre 2012, e ha coinvolto 1.073 imprese piemontesi dei settori del commercio al dettaglio in sede fissa e della ristorazione, per un volume d’affari complessivo pari a 3,3 miliardi di euro.