Home Organismi Crollano i consumi in Spagna

Crollano i consumi in Spagna

Condividi

Le vendite del commercio al dettaglio a prezzi costanti, escluso l’effetto dell’inflazione, sono crollate in Spagna del 6,8% nel 2012, rispetto all’esercizio precedente, e sono in calo per il quinto anno consecutivo, secondo i dati diffusi oggi dall’Istituto nazionale di statistica. La maggiore caduta si registra nelle stazioni di servizio, che hanno venduto un 9,4% in meno lo scorso anno. Per i prodotti, la maggiore contrazione riguarda l’arredamento (-10,6%), mentre le vendite alimentari sono diminuite del 2,5%. La riduzione delle vendite al dettaglio ha prodotto effetti anche sull’occupazione nel settore, diminuita dell’1,2% lo scorso anno, che ha riguardato sia il piccolo commercio (-3,8%) sia le grandi superfici (-3,3%). Il primo settore ha registrato una contrazione delle vendite dell’8,7%, mentre le seconde registrano un decremento di vendite del 9,1%.