Home Comunicati stampa Crisi: nasce comitato esperti Unimpresa-Svimez per salvare Made in Italy

Crisi: nasce comitato esperti Unimpresa-Svimez per salvare Made in Italy

Un comitato di esperti per salvare il Made in Italy: un gruppo di lavoro sulle politiche economiche, sulle emergenze delle imprese e sulle criticità del sistema produttivo tricolore. Questa l’idea che ha preso forma ieri durante un incontro tra il presidente onorario di Unimpresa, Paolo Longobardi, e il presidente dello Svimez (Associazione per lo Sviluppo dell’Industria nel Mezzogiorno), Adriano Giannola. Durante la riunione nella sede dello Svimez a Napoli, a cui ha partecipato anche il direttore generale di Unimpresa, Maria Grazia Lupo Albore, sono stati passati in rassegna tutti i più recenti indicatori macroeconomici e le previsioni sul prodotto interno lordo italiano più aggiornate. Dai dati sulla produzione industriale, tornata ai livelli del 2012, alla revisione al ribasso delle stime di crescita del pil, con la commissione Ue che ha posto l’Italia all’ultima posizione della classifica 2019 in Europa: numeri che, secondo quanto condiviso da Longobardi e Giannola, rendono urgente una svolta alla nostra economia. 
 
L’incontro ha dunque gettato le basi per una collaborazione importante tra Unimpresa e Svimez: obiettivo è ricercare i problemi, ma anche le soluzioni al momento di crisi strutturale delle imprese italiane, la cui qualità è compromessa da misure inadeguate e dai pochi investimenti che non garantiscono lo sviluppo e minacciano la stessa sopravvivenza nel panorama del mercato continentale. La collaborazione potrebbe avere come focus i mestieri storici quasi spariti dal panorama produttivo, a cui Unimpresa sta dedicando molta attenzione, specie nel campo dell’artigianato e in generale del Made in Italy.
 
Un primo passo per la costituzione di questo comitato di studio composto da un gruppo di esperti sarà la presentazione al ministro per il Sud, Barbara Lezzi, di un documento nel quale mettere a fuoco proprio le emergenze e individuare le proposte oltre che le prime, possibili soluzioni. Dossier già discusso durante il primo incontro, tra i rappresentanti di Unimpresa e Svimez, lo scorso 6 dicembre a Roma. 
 
“La creazione del comitato di esperti – sottolinea il presidente onorario di Unimpresa, Paolo Longobardi- mira a concretizzare la nostra rappresentanza delle imprese che oggi si sentono vessate da una stagnazione politica ed economica che non aiuta né il Made in Italy né il marchio Italia”. Secondo Longobardi “lo stato delle cose sta impoverendo il sistema Paese che non vede alcuna uscita da un tunnel mentre assiste al continui impoverimento del tessuto imprenditoriale. L’incontro con il professor Giannola è un momento importante dal quale Unimpresa vuole partire per un confronto positivo, costruttivo e propositivo con la classe dirigente del Paese”.