Tutte positive le borse europee

Borse europee ancora in rialzo dopo che l’indice Dj Stoxx 600 ha toccato ieri i massimi da giugno 2008 e il Dow Jones ha segnato il suo record storico. A sostenere i listini, oltre alle misure di stimolo delle banche centrali, sono le buone trimestrali, che premiamo Deutsche Telekom (+2,1%), Ing (+3,4%) e Pirelli (+6,5%),…

Consumi a picco, livello più basso toccato dal 2000.

«L’indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) registra a marzo 2013 una diminuzione del 3,4% in termini tendenziali e una riduzione dello 0,1% rispetto a febbraio che, pur segnalando un’attenuazione della caduta della spesa reale, riporta i consumi ai livelli del 2000. In termini di media mobile a tre mesi l’indicatore, corretto dai fattori stagionali, segnala un…

Telecom vende la sede storica di Milano

Telecom Italia ha deciso di mettere in vendita la sede storica che affaccia su Piazza Affari a Milano: sui principali quotidiani è stato pubblicato un invito a manifestare interesse entro due settimane. Si tratta dello stabile già in parte ceduto – l’ala che guarda il palazzo della Borsa – negli anni scorsi al fondo Tishman:…

Toyota, voci di utili boom

Balzo del titolo Toyota alla Borsa di Tokyo sui rumors di stampa di utili in forte rialzo nell’esercizio 2012/2013 per il numero uno mondiale dell’auto. Le azioni Toyota hanno registrato un balzo di quasi il 5% a 5.760 yen. Toyota alzerà il sipario domani sui conti dell’esercizio chiuso al 31 marzo scorso. Secondo i rumors…

Spread a 264 punti

Il differenziale tra il Btp e il Bund tedesco a 10 anni apre a 264,7 punti, in leggero calo rispetto ai valori di ieri in chiusura di giornata (267 punti). Il rendimento del titolo decennale è a 3,88%.   

Poco mosse le borse europee

Pochi spunti in avvio dai mercati azionari del Vecchio Continente, che sembrano attendere Wall street e si muovono sulla parità con tendenza positiva: Milano (+0,4%) e Madrid (+0,5%) sono le piazze migliori, mentre Amsterdam cede lo 0,2%. I titoli del credito non sfruttano i dati superiori alle attese di Societe Generale e Commerzbank, che salgono…

Governo. Longobardi, chiarezza su misure per crescita imprese

“Ci aspettavamo maggiore chiarezza da parte del Governo sulle misure destinate alla crescita delle imprese. A una settimana dall’insediamento, notiamo con non poca preoccupazione che il nuovo Esecutivo si stia avvitando su alcune questioni, in particolare l’Imu per la prima abitazione, senza tuttavia prendere decisioni e scelte inequivocabili per la ripresa dell’economia”. Così il presidente…