Home Organismi Banche pronte a costituire una bad bank per i crediti in sofferenza

Banche pronte a costituire una bad bank per i crediti in sofferenza

Condividi

Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, sarebbe disponibile a valutare il piano di Mediobanca per promuovere un’iniziativa comune delle banche italiane finalizzata a smobilitare i crediti in sofferenza. Lo riporta stamane il quotidiano MF che allude a un piano che Mediobanca starebbe mettendo a punto e che sarebbe strutturato su accordi tra privati senza la costituzione di una bad bank. L’ipotesi sarebbe quella della costituzione di un veicolo a cui conferire parte dei crediti deteriorati. Ovviamente proprio la valutazione di questi attivi sarebbe uno degli aspetti più problematici dell’operazione.