Home Organismi Stretta in Spagna sulle aziende elettriche

Stretta in Spagna sulle aziende elettriche

Condividi

È atteso oggi l’annuncio del governo spagnolo spagnolo sull’ennesima misura regolamentare che impatterà sul settore elettrico e i titoli crollano in borsa, sia a Madrid sia Milano (-0,80% il settore in Europa). Secondo la stampa spagnola, il governo avrebbe informato i vertici delle principali aziende elettriche che, a seguito della riforma della regolamentazione, il business della distribuzione perderà circa il 20% dei ricavi, dato superiore al 10-12% atteso dagli analisti. La borsa non ha accolto bene la notizia con Enagas, Acciona e Red Elecrtica che cedono quasi il 6% , Gas Natural il 4,4%, Iberdrola il 2,42% e Endesa il 3,40%. Male anche a Piazza Affari Enel (-2,9%), controllante di Endesa, già debole dal taglio di S&P. Jp Morgan, che si aspetta un annuncio nel primo pomeriggio al termine del riunione di gabinetto del governo, se le indiscrezioni stampa fossero confermate, l’impatto sull’utile per azione (Eps) potrebbe essere del 10-11% per Iberdrola ed Enel (il 4% in più rispetto a ciò che il mercato sta assumendo, a nostro avviso), dell’8% per Gas Natural (3% superiore) e del 15% per Endesa (5% in più).