Home Organismi Nuovo affondo delle agenzie di rating in Italia: nel mirino Banco Popolare

Nuovo affondo delle agenzie di rating in Italia: nel mirino Banco Popolare

Condividi

Banco Popolare attorno alla parità a Piazza Affari, a fronte di un Ftse Mib in rialzo dello 0,83% e di un settore bancario europeo a +1,12%. I titoli risentono del downgrade annunciato ieri sera da Moody’s, che ha tagliato il rating dell’istituto veronese a livello ‘spazzaturà. Le azioni fanno segnare +0,32% a 0,9265 euro con volumi pari a 11 milioni di pezzi passati di mano a fronte dei 33 milioni di media in un’intera seduta dell’ultimo mese. Nella serata di ieri Moody’s ha resto noto di aver abbassato il giudizio sul Banco Popolare a ‘Ba3’ da precedente ‘Baa3’, ultimo livello dell’investment grade. A preoccupare l’agenzia di valutazione è la qualità degli asset del Banco e gli elevati accantonamenti per perdite su crediti. L’outlook resta inoltre ‘negativò. Il Banco, da parte sua, ha annunciato di aver «formalmente contestato» la decisione di Moody’s, giudicata «manifestamente arbitraria e fondata su presupposti fattuali erronei e contraddittori».