Home Organismi La Cina non imita il Giappone, crolla la borsa di Shangai

La Cina non imita il Giappone, crolla la borsa di Shangai

Condividi

La Borse cinesi hanno visto oggi la giornata peggiore degli ultimi quattro anni dopo che la banca centrale ha definito «ragionevole» la quantità di liquidità presente nel sistema finanziario lasciando intendere il mantenimento della stretta del credito. Posizione in netta controtendenza rispetto alla gigantesca iniezione di liquidità operata in Giappone dal premier Shinzo Abe. L’indice della Borsa di Shanghai ha perso il 5,3%, il peggior ribasso da agosto 2009.