Home Organismi Fiat sale in Chrysler ma il prezzo lo decidono i giudici

Fiat sale in Chrysler ma il prezzo lo decidono i giudici

Condividi

Fiat esercita la terza opzione per acquistare una quota del 3,3% di Chrysler da Veba, il fondo di assistenza sanitaria dei pensionati della casa di Detroit. Completata l’operazione salirà quindi al 68,49% della società Usa. Secondo il calcolo della Fiat, l’importo netto da pagare per l’acquisto di questa terza tranche della partecipazione di Veba in Chrysler è pari a 254,7 milioni di dollari. Sul prezzo, però, c’è una diversa valutazione con Veba e, per questo, il 26 settembre 2012 il Lingotto si è rivolto alla Chanchery Court del Delaware e la decisione della Corte «è tuttora attesa». Fiat ha esercitato l’opzione per l’acquisto di una prima tranche della partecipazione di Veba in Chrysler il 3 luglio 2012 e una seconda il 3 gennaio 2013. Dopo il perfezionamento dei tre acquisti la casa torinese deterrà il 68,49% del capitale di Chrysler.