Home Organismi Fassina contro S&P: bocciatura infondata

Fassina contro S&P: bocciatura infondata

Condividi

La riduzione del rating dell’Italia da parte di Standard & Poor’s, col rischio di un ulteriore downgrade, è basata su una “valutazione infondata” della situazione italiana, secondo il viceministro dell’Economia Stefano Fassina. “La valutazione è infondata perché l’Italia nel 2013 raggiunge il pareggio (di bilancio) in termini strutturali e nel 2014 avrà anche un surplus. Inoltre siamo uno dei pochi paesi fuori dalla procedura per deficit eccessivo”, ha detto Fassina parlando a margine dell’assemblea dell’Abi, l’associazione delle banche italiane.