Home Organismi Debiti della pa pagati dai fumatori di sigarette elettroniche

Debiti della pa pagati dai fumatori di sigarette elettroniche

Condividi

Sui giornali di oggi, ma tema caldo. Nuova tassa in arrivo per i fumatori. Colpirà chi, abbandonata la vecchia «bionda», si affida ora alle nuove e-cig, le sigarette elettroniche. Vero o elettronico, il vizio del fumo non sfuggirà agli occhi del fisco. L’ipotesi di introduzione dell’accisa anche sui prodotti contenenti nicotina o sostanze sostitutive del consumo del tabacco è in un emendamento presentato dai relatori del decreto sui debiti della pa. È per ora una prima stesura ma, come sempre, gli emendamenti dei relatori sono quelli destinati ad essere approvati, perchè raccolgono i voti della maggioranza. Su un provvedimento di ampia portata, che libera 40 miliardi per i pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione, la norma sulle sigarette elettroniche è davvero una minuzia: darà al massimo qualche milione di euro di gettito. Ma certo rappresenta una novità. Anche perchè non era passato inosservato che l’andamento del gettito sul tabacco aveva iniziato a segnare un brusco calo.