Home Organismi Crollano le immatricolazioni di veicoli commerciali

Crollano le immatricolazioni di veicoli commerciali

Condividi

Mai così male, per il mercato italiano dei veicoli commerciali, dal 1990, cioè da quando sono a disposizione dati ufficiali. Nel primo semestre le vendite di autocarri fino a 3,5 tonnellate sono diminuite del 20,7% rispetto al pari periodo 2012, registrando appena 51.035 unità. Dalle stime diffuse stamani dall’Unrae, l’associazione delle case automobilistiche estere in Italia, non emerge un quadro confortante nemmeno per il mese di giugno, chiuso con 8.944 consegne e un calo del 12,1% sul giugno 2012, quando il mercato riportò un -30%. Nel primo quadrimestre 2013, rileva ancora l’Unrae, il settore ha perso oltre 230 milioni di euro di giro d’affari, mentre le casse dello Stato hanno rinunciato a 40 milioni di euro di mancato introito Iva.